Il nostro 1927. Carpi, Narizzano e Canestrelli pronti al debutto

Carpi debutto

Sabato 26 novembre 1927. William Garbutt prepara un rimescolamento nel reparto d’attacco della Roma che affronterà il Casale, al Motovelodromo Appio, il giorno successivo. Sono pronti al debutto il nuovo acquisto Giacomo Narizzano, l’ex fortitudino Fernando Canestrelli e il giovane Giorgio Carpi, ex mediano del Roman. “L’Impero” e “Il Messaggero” parlano del possibile esordio di Mario Bossi, che però non vedrà il campo contro i nerostellati: «Narizzano non è nuovo alla Divisione Nazionale – scrive “L’Impero” – ha già giocato l’anno passato fra le file del Genoa in prima squadra, comportandosi da atleta intelligente e consumato (per la verità ha giocato solo 8 gare in due anni a Genova, n.d.r.). Bossi, vera promessa del calcio romano (ha soltanto 18 anni, n.d.r.), è un grande giuocatore, se l’emozione non lo vincerà siamo sicuri ci farà assistere a un giuoco vario, intelligente e redditizio. Carpi, il magnifico secondo sinistro, e capitano delle riserve, ha un giuoco brillantissimo; egli si prodiga in modo veramente ammirevole, egli, l’osiamo sperare, sarà l’animatore della prima linea, l’uomo capace di penetrare tra la ferrea difesa avversaria». Carpi, in realtà, contro il Casale giocherà sulla linea mediana al posto di Rovida.

IL CASALE PRONTO A BEN FIGURARE NELLA “ROMA IMPERIALE”
La formazione piemontese, prima in classifica alla pari con Inter e Novara, si annuncia come un avversario ostico: «Domani il Casale giocherà a Roma una grande carta – si legge con tono retorico sul settimanale piemotese “Il Monferrato” del 26 novembre 1927 – la tradizione che ci vuole invitti sui campi sportivi della Capitale dovrebbe avere conferma. Siamo sicuri che i nero-stellati faranno, domani, sfoggio dello loro magnifiche virtù di atleti meravigliosi e di combattenti tenaci e che saranno, come sempre, l’espressione vera e palpitante di questo nostro Monferrato, forte e pugnace e volitivo. Roma Imperiale, in cui molti figli illustri della nostra terra danno senno, opera ed amore per la grandezza dell’Italia nuova, riconoscerà certamente nei baldi calciatori della nostra 11ª Legione i degni rappresentanti di una regione tanto nobile».

Parlando di 11ª legione “Il Monferrato” fa riferimento alla denominazione ufficiale, assunta nel 1926, della formazione piemontese il cui nome completo è Casale Foot Ball Club XI Legione M.V.S.N. (ovvero Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale, che era la forza dell’ordine del fascismo, le famigerate “camicie nere”, nate nel 1923).

Miguel Angel Pantò

Miguel Angel Pantò in una foto del 1939

I 15 ANNI DI MIGUEL ANGEL PANTÒ
Compie 15 anni oggi Miguel Angel Pantò, giovane calciatore di Buenos Aires, che sarà perno della Roma del primo scudetto. Messosi in luce nel Platense e nel San Lorenzo, approda nella Capitale nel 1939, restandovi fino al 1947. Ala titolare (30 presenze e 12 reti) in occasione del campionato vinto dai giallorossi nel 1941-42, raccoglie in totale 140 presenze e 41 gol in Serie A con la maglia della Roma.

Nella foto all’inizio dell’articolo: Giorgio Carpi, mediano della Roma, nel 2016 è stato inserito nella Hall of fame giallorossa.

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name the Sport