Il nostro 1927. Reclamo del Livorno: a rischio la vittoria della Roma

reclamo livorno

Giovedì 6 ottobre 1927. Il direttorio delle divisioni superiori della Federcalcio non omologa il risultato di Roma-Livorno 2-0, esordio assoluto in campionato dei giallorossi, in seguito a un reclamo della squadra ospite. I toscani lamentano un ritardo di 52 minuti sull’inizio del match (mentre, sostengono, il regolamento ne prevede al massimo 45), dovuto a un’autobotte impantanata al centro del campo mentre cercava di innaffiare il terreno di gioco. Nei giorni successivi, dopo l’esame della questione da parte degli organi federali, il successo della Roma sarà regolarmente omologato.

ZIROLI SQUALIFICATO PER UNA GIORNATA
Nel frattempo si avvicina il match casalingo di campionato contro il Verona, che i giallorossi affronteranno senza Luigi Ziroli, squalificato per una giornata in seguito all’espulsione rimediata nel match con la Dominante. «Sul fatto di questa squalifica ci sarebbe molto da dover dire – commenta “Il Messaggero” – poiché è noto che il giuocatore romano fu espulso dal campo per aver reagito ad una manifesta irregolarità di un avversario il quale a sua volta restò indisturbato in campo». Per sostituire Ziroli mister Garbutt pensa all’inserimento di Canestrelli o Scardola.

L’ala romanista Luigi Ziroli

RAPETTI STA GIÀ MEGLIO: TORNERÀ PRESTO
Buone notizie arrivano da Giuseppe Rapetti, infortunatosi a una gamba durante l’incontro di Genova: il portiere romanista, ingessato e allettato, entro quattro-cinque giorni potrà tornare a svolgere un leggero allenamento. “Il Messaggero” ipotizza adirittura, in maniera troppo ottimistica, un rientro dell’estremo difensore già contro il Novara, il 16 ottobre. In realtà Rapetti tornerà tra i pali romanisti il 13 novembre, in occasione della prima storica sfida contro la Juventus.

Nella foto all’inizio dell’articolo: una formazione del Livorno 1927-28.

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name the Sport