Il nostro 1927. La Roma convoca 29 ex ragazzi della Fortitudo

Fortitudo ragazzi

Venerdì 30 settembre 1927. Due giorni dopo il raduno del 28 settembre, i calciatori del vivaio romanista si apprestano a essere ulteriormente valutati in vista della stagione calcistica che sta per iniziare per la categoria Boys e Allievi. La commissione tecnica giallorossa convoca un primo gruppo di ragazzi, tutti ex tesserati della Fortitudo-Pro Roma, per la sera del giorno successivo, al fine di prendere accordi con lo staff su quando svolgere gli allenamenti settimanali. Successivamente toccherà anche ai ragazzi provenienti dall’Alba-Audace e dal Roman.

I 29 giovani calciatori chiamati presso la sede giallorossa in via degli Uffici del Vicario 35 sono Acanfora, Autieri, Carvisiglia I e II, Centra II, Cardinali, Chiesa II, Del Fiume, De Gasperi, Favero, Forcella, Giovacchini, Lucaroni, Liberati, Marsella, Martini A., Miani, Monteagna, Osservanti, Pascucci I e II, Rapetto I e II, Rotunno, Sabbatini, Sansoni Luigi, Semproni, Vaccaro, Valentini Gastone.

LA ROMA NON È ANCORA AL MEGLIO DELLA CONDIZIONE
La prima squadra della Roma nel frattempo prepara le valigie in vista della trasferta di campionato a Genova, dove affronterà la Dominante: «Quantunque si dica un po’ male della Dominante – scrive il quotidiano “L’Impero” – pure non possiamo che pronosticarla vincente in casa propria contro una Roma non ancora in forma e capace di un rendimento molto al di sotto delle sue possibilità. Se la Roma dovesse passare a Genova significherebbe molte cose… e tale vittoria avrebbe delle buone ripercussioni in classifica».

Nella foto: una formazione della Fortitudo 1926-27 (da L’Impero del 14 settembre 1926).

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name the Sport