Il nostro 1927. La Roma al debutto, sconto del 50% per le donne

Sconto donne

Venerdì 23 settembre 1927. Compie 29 anni Giulio Scardola, ala sinistra della Roma, cresciuto nella Fortitudo. Nato nella Capitale, Scardola è ricordato come un giocatore veloce e prezioso per i suoi cross. Riserva di Luigi Ziroli, troverà poco spazio nella sua unica stagione in giallorosso, il 1927-28, raccogliendo 3 presenze in campionato e nessuna in Coppa Coni. A carriera conclusa diventerà un dirigente giallorosso.

NEL LIVORNO TRE EX CALCIATORI DELL’ALBA
Scardola e i suoi compagni scalpitano in vista della prima partita ufficiale della storia della Roma, in programma domenica 25 contro il Livorno: «La compagine amaranto ama la battaglia – scrive “L’Impero” a proposito degli avversari dei giallorossi – talvolta supplisce alle deficienze tecniche con l’ardore combattivo che sa distribuite con intelligente precisione durante il corso della partita».

Nella formazione toscana, allenata dall’ex romanista Pietro Piselli, militano Leopoldo Caimmi, il velletrano Enrico Scioscia e il romano Ferrero Alberti, tutti calciatori con un recentissimo passato nell’Alba. I giocatori più pericolosi del Livorno sono considerati l’ala Paolo Silvetri e il centravanti Mario Magnozzi, che vanta fino a quel momento 17 presenze e 5 reti in nazionale.

BIGLIETTO RIDOTTO PER IL GENTIL SESSO
«La partita (Roma-Livorno, n.d.r.) avrà inizio alle ore 15 precise per disposizione del direttorio federale – si legge su “Il Messaggero”i dirigenti della Roma, compresi dell’importanza dell’avvenimento, hanno voluto organizzare adeguati e comodi mezzi di trasporto per il Motovelodromo Appio che sarà gremito dal pubblico delle grandi occasioni. Si rende noto che le signore godranno della speciale riduzione del 50 per cento per i posti in tribuna».

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name the Sport