Il nostro 1927. Garbutt mette alla frusta i giocatori della Roma

Garbutt allenatore roma

Giovedì 22 settembre 1927. Ultimi allenamenti per la Roma in vista del debutto assoluto in campionato: i giallorossi sfideranno al Motovelodromo Appio il Livorno domenica 25 settembre nella prima giornata del girone B della Divisione Nazionale. «L’A.S. Roma sta curando in modo particolare la propria inquadratura – scrive “L’Impero” – mister Garbutt ha chiamato già i suoi atleti per un allenamento severo alfine di controllare il rendimento e la forma della squadra, sapendo quanta importanza ha l’incontro di domenica contro gli amaranto di Piselli (ex allenatore della Roma e dell’Alba, n.d.r.)».

«Quella di domenica – continua “L’Impero” – sarà una difficile battaglia da vincere per l’A.S. Roma, ma data la classe degli uomini che compongono la compagine romana, non possiamo dubitare per una netta e bella affermazione dei colori romani».

ORA SI PUÒ GIOCARE ANCHE DURANTE LA SETTIMANA
Tra le novità del campionato che sta per iniziare c’è la possibilità, finora remota, di disputare anche durante la settimana, e non soltanto la domenica, i match rinviati o sospesi. Nel corso della stagione 1926-27, ad esempio, il campionato periodicamente veniva fermato per permettere la disputa delle partite da recuperare, con conseguente prolungamento imprevisto della stagione calcistica.

La formula della Divisione Nazionale (la Serie A dell’epoca) prevede due gironi da 11 squadre: le prime quattro di ciascun raggruppamento approdano al girone finale che assegna lo scudetto, le ultime tre invece retrocedono in Prima Divisione.

Nella foto principale: l’inglese William Thomas Garbutt, allenatore della Roma dal 1927 al 1929.

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name the Sport