Il nostro 1927. Impresa della Roma: battuto lo Slavia Sofia

Domenica 18 settembre 1927. Per un gustoso scherzo del destino è Giovanni Corbjons il match-winner della combattutissima amichevole tra Roma e Slavia Sofia allo Stadio Nazionale. La rete del 5-4 conclusivo porta infatti la firma del terzino giallorosso, che durante l’estate aveva chiesto ripetutamente di essere ceduto fino ad arrivare a un contenzioso davanti alla Figc, risolto soltanto un paio di giorni prima del match con i bulgari.

Il successo romanista, a una settimana dall’inizio del campionato, assume un valore particolare in considerazione della caratura dell’avversario, che nel 1927 fornisce undici calciatori alla nazionale bulgara. Quasi unico nella storia del calcio romano è il fatto che nello stesso stadio giochino a distanza di due ore sia la Roma che la Lazio: i giallorossi scendono in campo alle 14.30 mentre i biancocelesti sono di scena alle 16.30, contro la Dominante, in un match che si chiude sul 2-2.

Roma-Slavia Sofia 5-4, il match

I giallorossi passano in vantaggio al 5’ con Rovida e raddoppiano al 13’ con Bussich prima di farsi rimontare dalle reti di Stoyanov al 18’ e Grashev al 31’. Pochi istanti prima dell’intervallo il centromediano Degni firma il momentaneo 3-2 per la Roma, che chiude in vantaggio ma non brilla per bel gioco.

Nella ripresa, con qualche accorgimento da parte di mister Garbutt e l’inserimento in campo di Zamporlini e Corbjons, la formazione di casa finalmente si accende: «In questa seconda formazione la squadra ha mostrato d’essere veramente forte» sottolinea il quotidiano “L’Impero”.

La Roma va ancora in gol al 52’ con l’italo-argentino Chini Ludueña prima della momentanea rimonta dello Slavia Sofia, firmata ancora da Grashev al 64’ e Stoyanov al 70’. Nel finale, all’84’, la sfida è decisa da un calcio di rigore del nuovo entrato Corbjons.

Roma Slavia Sofia 1927

La pagina del registro societario giallorosso sul match (foto Archivio Storico AS Roma)

Cattivissima giornata per Ferraris IV

«La prima linea ha sempre funzionato a dovere – scrive “L’Impero” commentando l’incontro – Chini e Ziroli, due ali di classe che nel prossimo campionato si faranno notare, hanno portato al centro una grande quantità di palloni, creando difficili situazioni. Il giovanissimo Bossi a mezzo sinistro (si tratta del 18enne Mario Bossi, n.d.r.) ha mostrato di essere un giuocatore di grandi risorse. Bussich si è rivelato un condottiero superbo: passaggio preciso, mobilissimo negli smarcamenti e tiratore in porta abbastanza preciso, egli ha marcato un punto in modo bellissimo».

Assolutamente negativa la prestazione di capitan Ferraris (“L’Impero” parla di «cattivissima giornata» per il capitano della Roma), sostituito nella ripresa da Zamporlini, anch’egli troppo impreciso. Non brillano neanche il terzino sinistro Angelo Bianchi («arruffone e molto disorientato») e il mediano Scocco. Sulla mediana si salva soltanto Degni, autore del 3-2.

Il prossimo impegno per la Roma, a questo punto, sarà il debutto assoluto in campionato, contro il Livorno, domenica 25 settembre al Motovelodromo Appio, nella Capitale.

ROMA-SLAVIA SOFIA 5-4
Reti: 5’ Rovida (R), 13’ Bussich (R), 18’ Stoyanov (S), 31’ Grashev (S), 44’ Degni (R), 52’ Chini Ludueña (R), 64’ Grashev (S), 70’ Stoyanov (S), 84’ Corbjons (R) su rigore.
Roma: Rapetti; Mattei, Bianchi (s.t. Corbjons); Ferraris IV (s.t. Zamporlini), Degni, Scocco; Ziroli, Rovida, Bussich, Bossi, Chini Ludueña. All. Garbutt.
Slavia Sofia: formazione non disponibile.
Arbitro: Benvignati di Roma.
Note: Ferraris IV è il capitano della Roma.
Note sulle fonti: secondo il quotidiano “L’Impero” uno dei due gol attribuiti a Stoyanov sarebbe in realtà stato segnato da Romanov. Alcuni siti internet bulgari che si occupano della storia dello Slavia Sofia parlano anche di un’altra amichevole con la Roma disputata in quei giorni e vinta dai bulgari per 2-1. Finora non se ne è trovata alcuna traccia in fonti storiche italiane. Potrebbe eventualmente trattarsi di una partita tra le formazioni riserve delle due squadre.

Roma Slavia 1927

La cronaca del match sul Corriere dello Sport

Nella foto principale: Roma e Slavia Sofia prima del match. Si riconoscono l’arbitro Benvignati, Italo Foschi, Mattei, Angelo Bianchi, Bussich, Rapetti, Ferraris IV, Scocco, Zamporlini, Scardola e Corbjons (foto Archivio Massimo Izzi).

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name the Sport