Il nostro 1927. L’Italia Goliardica, con Bernardini e Bussich, vince 9-0

Bernardini nazionale goliardica

DOMENICA 21 AGOSTO 1927. La nazionale italiana goliardica affronta ad Arona la formazione locale, rinforzata da alcuni calciatori della Pro Patria, in una partita di preparazione ai Giochi Mondiali Universitari in programma a Roma da fine mese. Gli azzurri si impongono 9-0. Nel gruppo ci sono anche Fulvio Bernardini, centromediano dell’Inter, nato a Rione Monti e futuro romanista, e Giovanni “Gino” Puerari, ex attaccante della Fortitudo, tornato da poco al Genoa. Nella rosa azzurra anche Mario Bussich, appena passato dalla Triestina alla Roma.

Non viene disputata l’amichevole tra la Roma e un club egiziano, di cui si era vociferato il 2 agosto. La squadra giallorossa tornerà a giocare partite in vista della nuova stagione soltanto a settembre.

L’UTE BUDAPEST BATTUTA IN COPPA EUROPA CENTRALE
Il 21 agosto 1927 si disputano tre gare dei quarti di finale della prima Coppa Europa Centrale, prestigioso torneo internazionale per club che negli anni Trenta vedrà protagonista anche la Roma. Lo Sparta Praga si guadagna soffrendo la qualificazione alle semifinali, nonostante la sconfitta per 5-3 sul campo dell’Admira, in virtù del successo per 5-1 nel match d’andata. Passa il turno anche il Rapid Vienna, che vince 1-0 sul campo dell’Hajduk Spalato, già battuto 8-1 all’andata.

Scende in campo anche l’U.T.E. Budapest, avversario della Roma nelle prime due partite della propria storia, che viene battuta 4-0 in trasferta sul campo dello Slavia Praga. Il match è però valido per l’andata dei quarti di finale e gli ungheresi hanno ancora a disposizione il ritorno a Budapest per un complicato tentativo di ribaltare la situazione.

Nella foto principale: una cartolina di Fulvio Bernardini, calciatore romano, capitano della nazionale goliardica ai Mondiali Universitari del 1927.

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name the Sport