Il nostro 1927. Bernardini, Puerari e Bussich in azzurro

nazionale 1927

DOMENICA 14 AGOSTO 1927. Alla vigilia di ferragosto la nazionale goliardica di calcio si raduna nel pomeriggio ad Arona in vista dei Giochi mondiali universitari, in partenza a fine mese a Roma. I convocati, tra i quali Fulvio Bernardini, l’ex fortitudiano Gino Puerari, il neo acquisto giallorosso Mario Bussich e i futuri romanisti Angelo Barzan, Luigi Allemandi e Alfredo Mazzoni, si ritrovano agli ordini del commissario tecnico della nazionale maggiore Augusto Rangone, coadiuvato dall’allenatore dell’Alessandria Carlo Carcano.

I secondi “Jeux Universitaires Internationaux” (giochi universitari internazionali), organizzati nella Capitale, sono di fatto la prima manifestazione sportiva assegnata all’Italia durante il regime fascista. Per questo il P.N.F. aveva dato ad Augusto Turati, numero due del partito, l’incarico di presiederne l’organizzazione. È previsto che la nazionale studentesca di calcio giochi in maglia nera, con appuntato sul petto il fascio littorio accanto allo scudo sabaudo della casa reale. 

LE PRIME PARTITE DELLA COPPA EUROPA CENTRALE
Si giocano le prime partite in assoluto dell’edizione inaugurale della Coppa Europa Centrale, prestigioso torneo per club cui parteciperà anche la Roma negli anni ’30. Nelle gare d’andata di tre dei quattro quarti di finale si registrano i successi dello Sparta Praga, 5-1 sugli austriaci dell’Admira, del Rapid Vienna, 8-1 sull’Hajduk Spalato, e dell’Hungaria, 4-2 in trasferta sul BSK Belgrado.

Nella foto in alto: Fulvio Bernardini.

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name the Sport