IL NOSTRO 1927. Mister King della Fortitudo esaltato dalla stampa

King Fortitudo

MERCOLEDÌ 22 GIUGNO 1927. Alla luce del primo posto della Fortitudo nel proprio girone della Coppa Coni, il quotidiano “L’Impero” in edicola oggi pubblica un articolo di elogio per Jozsef King (nella foto qui sopra), allenatore ungherese della formazione di Attilio Ferraris: «Subito dopo l’incontro Fortitudo-Modena di domenica allo Stadio –  si legge – abbiamo avvicinato il bravo signor Ging (altra dizione del cognome del tecnico ungherese, n.d.r.), allenatore dell’ardente squadra rosso-bleu per esprimergli il nostro vivo compiacimento per i successi così brillanti ottenuti dalla squadra affidata alle sue cure».

King passerà dalla Fortitudo alla Roma?

«Indubbiamente il signor Ging si è dimostrato trainer di valore e, non appena ha potuto svolgere liberamente il suo compito, ha saputo inquadrare una squadra degna di competere con successo con le più agguerrite del Nord. Il signor Ging non è nuovo a questi successi, basta ricordare il lavoro svolto a Pisa nel 1923, dove seppe portare quella squadra in primissima linea acquistandosi la fama meritatissima di essere annoverata come la più efficiente e tecnica squadra d’Italia». 

«Noi ci congratuliamo vivamente con il signor Ging, ben augurando per le maggiori fortune della sua squadra. Non sappiamo se sarà mantenuto quale allenatore della nuova combinazione Fortitudo-Alba-Roman (la A.S. Roma, n.d.r.). Ad ogni modo, anche lasciando tale mansione, Roma calcistica lo ricorderà con grande ammirazione».

Due vittorie a tavolino per la Fortitudo

Nella giornata odierna il Padova comunica alla Fortitudo la rinuncia per la partita di Coppa Coni, in programma tra le due squadre in terra veneta. In questo modo la squadra rossoblù, già in testa al girone B del torneo, si garantisce altri due preziosi punti per la corsa alla finale. Nello stesso 22 giugno il direttorio delle divisioni superiori ufficializza anche il successo a tavolino della Fortitudo sulla Sampierdarenese, che già da tempo aveva reso noto il suo forfait. La squadra di Rione Borgo a questo punto dovrà disputare soltanto due gare: quella contro il Casale (in programma mercoledì 29 giugno, nel giorno della festa di San Pietro e Paolo, patroni di Roma) e quella contro la Cremonese, in trasferta il 3 luglio.

L’Alba-Audace è invece attesa, domenica 26, dall’ultimo incontro casalingo di Coppa Coni contro il Brescia. Poi la squadra guidata da Pietro Piselli sarà di scena a Genova, nell’ultima giornata, sul campo dell’Andrea Doria.

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name the Sport