IL NOSTRO 1927. Fasanelli compie 20 anni. Fortitudo al lavoro

Cesare Fasanelli Roma

GIOVEDÌ 19 MAGGIO 1927. Compie 20 anni Cesare Augusto Fasanelli (nella foto), mezz’ala dell’Alba-Audace, che conta 11 presenze e 2 reti nel campionato 1926-27 e una presenza finora nella Coppa Coni 1927. Romano doc, come appare chiaro dal nome, Fasanelli è un giocatore dalla buona tecnica, cresciuto nella Romulea prima di passare all’Alba nel 1925, a 18 anni. Nell’estate del 1927, con la nascita dell’A.S. Roma, entrerà a far parte della squadra giallorossa diventando tra gli idoli della tifoseria. Finirà anche nella “Canzona di Testaccio” prima di lasciare la Roma nel 1933, con 166 presenze e 59 reti all’attivo in campionato. Successivamente giocherà anche nel Pisa, nella Fiorentina, nel Genoa, nel Parma prima di tornare nella Capitale con la maglia del Mater e dell’Ala Vittoria.

L’ALLENAMENTO DELLA FORTITUDO
La prima e la seconda squadra della Fortitudo si allenano a ranghi completi, a partire dalle ore 16, allo Stadio Nazionale di Roma in vista degli impegni domenicali di campionato. In Coppa Coni i titolari rossoblù affronteranno la Cremonese già nota «al pubblico romano per il match precedentemente disputato e vinto per 2-1 – scrive “Il Messaggero” – quella fu la prima partita di campionato e il risultato non rispecchiò in effetti l’esatta misura dei valori in campo, poiché i romani non seppero costantemente mantenersi all’attacco e i due goals cremonesi furono dovuti a due fortunati exploits individuali del nazionale Tansini».

IL MATCH SFORTUNATO PERSO CON LA CREMONESE PER 2-1
Il riferimento è all’incontro del 3 ottobre 1926, prima giornata del girone B della Divisione Nazionale (la Serie A dell’epoca), quando i grigiorossi si imposero 2-1 a Roma sulla Fortitudo. Quel giorno la formazione di Rione Borgo restò in vantaggio per un’ora, dopo la marcatura di Boros al 15’, salvo poi essere rimontata nel finale dai gol ospiti, realizzati al 75’, con un’autorete di Corbjons, e all’85’, grazie a Tansini, attaccante che vantava due presenze in nazionale raccolte nella primavera del 1926.

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name the Sport