IL NOSTRO 1927. La Fortitudo vince il derby: 2-1 sull’Alba

derby fortitudo alba

LUNEDÌ 18 APRILE 1927. La Fortitudo si aggiudica il derby di Pasquetta superando l’Alba per 2-1. Nel primo tempo i rossoblù di Rione Borgo passano in vantaggio con Enrico Cappa, su assist dell’ungherese Boros, per poi raddoppiare nella ripresa con Fernando Canestrelli, ancora su passaggio di Boros. Gol della bandiera albino realizzato da Luigi Ziroli, con una splendida azione individuale su passaggio di Fasanelli.

Fortitudo batte Alba 2-1

«La vittoria della Fortitudo è stata meritatissima – scrive “Il Messaggero” – la squadra di Ferraris ha condotto il gioco per tre quarti della partita. I suoi reparti hanno funzionato ottimamente e hanno dato ogni loro energia per il conseguimento del successo. Rapetti si è confermato un portiere di classe, Corbjons e De Micheli si sono riabilitati dal cattivo match di Verona. La linea di sostegno, imperniata sul valoroso Ferraris, che ieri è stato inesauribile e ha comandato il giuoco, ha egregiamente funzionato con Sansoni III e Scocco. Ottimo il trio centrale dell’attacco, quasi nulle le ali. Nell’attacco Cappa, Boros e Puerari hanno mostrato un’intesa quasi perfetta. Il loro tema veniva solo a tratti completato con efficacia da Scardola e Canestrelli». 

Alba Fortitudo Lugano

Alba e Fortitudo schierate il 18 aprile 1927 (foto da Pro Familia del 1° maggio 1927)

UNA MISTA FORTITUDO-ALBA CONTRO IL LUGANO
Negativa la prova dell’Alba che «non ha fatto una buona impressione – scrive ancora “Il Messaggero” – è vero che era mancante di qualche titolare (Chini, Jacoponi, Rovida ed Heger, n.d.r.), ma è pur vero che non è riuscita, che a tratti, a impostare qualche azione in linea veramente pericolosa. Il vuoto più sensibile era nella linea d’attacco. I cinque forward biancoverdi non sono riusciti a intessere una bella trama di giuoco». Il derby funge anche da preselezione in vista della sfida che una mista Fortitudo-Alba dovrà affrontare la domenica successiva contro il Lugano. Ormai in città si parla sempre più della possibile nascita di una grande squadra di Roma.

FORTITUDO-ALBA 2-1
Reti: p.t. Cappa (F), s.t. Canestrelli (F), s.t. Ziroli (A).
Fortitudo: Rapetti; Corbjons, De Micheli; Scocco, Ferraris IV, Sansoni III; Scardola, Puerari, Boros, Cappa, Canestrelli. All. King.
Alba: Ballante; Mattei, Bianchi; Giannelli, Degni, Caimmi; Ziroli, Fasanelli, Galluzzi, De Gregori, Mazzi. All. Piselli.
Arbitro: Giorgi di Pavia.

Nella foto: una formazione della Fortitudo-Pro Roma 1926-27. Sulla sinistra, con i baffi e il cappello, si riconosce il presidente Italo Foschi, futuro fondatore della Associazione Sportiva Roma.

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name the Sport