IL NOSTRO 1927. Heger dell’Alba alle prese con un infortunio

Heger Alba

VENERDÌ 1° APRILE 1927. Sale l’attesa in vista degli impegni domenicali in Coppa Coni di Alba (nella foto) e Fortitudo. I biancoverdi se la vedranno con l’Alessandria allo Stadio Nazionale di Roma: «L’Alessandria – scrive il quotidiano “L’Impero” a sottolineare il valore degli avversari – per poco non è entrata tra le elette, nella finale del campionato italiano, come classifica ha ottenuto un meritato e più che onorevole quarto posto. Nella Coppa del Coni con molta probabilità, per la classe e in forza di tutti gli incontri finora sostenuti, l’Alessandria dovrebbe essere la vincitrice». Il prematuro pronostico del giornale romano (si è giocata soltanto la prima giornata del torneo) si rivelerà azzeccato perché proprio l’Alessandria, guidata da Carlo Càrcano, vincerà la Coppa Coni, a luglio inoltrato, battendo in finale il Casale. 

L’ALESSANDRIA PUNTA SUL QUINTETTO D’ATTACCO
Della formazione piemontese “Il Messaggero” mette in risalto l’eleganza del gioco e la forza dell’attacco: «Non bisogna dimenticare – scrive il quotidiano della Capitale – che la prima linea alessandrina annovera uomini quali Banchero, Papa, Koszta, Chierico e Marchina. Cioè cinque giocatori di classe, molto affiatati tra loro e prontissimi nel tiro in porta».

Nell’Alba è incerta la presenza dell’ungherese Heger, autore di una doppietta la domenica precedente a Livorno, ma uscito malconcio dal match con gli amaranto. La mezzala biancoverde è alle prese con un infortunio a una gamba che gli duole ancora, a 48 ore dall’incontro con l’Alessandria. L’arbitro della gara sarà Cesare Parodi di Genova.

Elvio Banchero

Elvio Banchero dell’Alessandria, futuro romanista

LA FORTITUTO MULTATA DI 300 LIRE
La Fortitudo, che nella prima giornata di Coppa Coni ha riposato, è attesa dal debutto a Modena contro la formazione locale. Nell’ultimo test prima del torneo la squadra di Rione Borgo ha ben impressionato superando per 3-1 la quotata Pro Vercelli.

Il direttorio regionale del Lazio comunica che domenica 3 aprile verranno inoltre giocate, per il campionato riserve, le gare U.S. Romana-Fortitudo e Lazio-Vittoria mentre la Juventus Roma è definitivamente esclusa dalla competizione per i ripetuti forfait. Fa sorridere, oggi, il fatto che la Fortitudo venga multata di 300 lire «perché recidiva nel non avvertire questo Direttorio in occasione di gare amichevoli svolte sul proprio campo». Si apprende infine che Leandro Arpinati, presidente della Federcalcio, è ancora ricoverato all’Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna in seguito all’incidente accadutogli durante la Mille Miglia del 26 marzo.

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name the Sport