IL NOSTRO 1927. Pareggio del Roman, Alba ko a Livorno

Bruno Ballante

DOMENICA 27 MARZO 1927. Il Roman conclude il campionato di Prima Divisione pareggiando 1-1 il recupero del match con la Bagnolese, sospeso per campo impraticabile il 6 marzo. Giallorossi e campani si sfidano allo Stadio Nazionale, alle ore 15, sotto la direzione di gara dell’arbitro Magliulo. L’incontro non brilla per spettacolarità, le due squadre creano poche occasioni da rete. Nella ripresa la Bagnolese segna con Parodi prima del pareggio romanista, firmato da Giorgio Carpi.

«Il Roman ha perso una facile occasione d’affermarsi – scrive il quotidiano “L’Impero” – mai come oggi s’era presentata la possibilità di battere un’avversaria di fama non trascurabile. […] Del Roman buono il portiere, discreti i terzini, buoni i secondi specie Fosso e Carpi. Della prima linea vivace e continuo Maddaluno, che ha peccato nel tiro in porta sciupando delle facili occasioni, buoni anche Bossi e Andreani, insufficienti le ali». 

ALBA, NON BASTA UNA DOPPIETTA DI HEGER
Sconfitta per l’Alba nella prima giornata della Coppa Coni. I romani, inseriti nel girone A del torneo, vengono battuti 3-2 dal Livorno, in terra toscana. Gli amaranto passano in vantaggio con il bomber Magnozzi (nella foto grande, con la maglia della nazionale), prima del pareggio albino, firmato dall’ungherese Heger, che appoggia il pallone in rete da pochi passi un minuto prima dell’intervallo. Nella ripresa Scazzola riporta avanti il Livorno, Heger firma il 2-2 in mischia, ma è ancora Scazzola a siglare il gol del successo della formazione di casa, a meno di un quarto d’ora dal fischio finale. “L’Impero”, nel raccontare la partita, mette sotto accusa il portiere dei romani Bruno Ballante: «Se avesse giocato bene – si legge sul quotidiano romano – forse l’Alba sarebbe uscita dal campo di Livorno anche vittoriosa». 

CASERTANA-FORTITUDO SOSPESA PER INCIDENTI
Finisce male la trasferta della Fortitudo, che riposa in Coppa Coni e ne approfitta per giocare un’amichevole contro la Casertana. Il match viene sospeso dall’arbitro sul 2-1 per i romani a causa dei incidenti provocati dal pubblico di casa.

La formazione di Borgo Pio vince invece 2-0 a tavolino, per forfait, la sfida del campionato riserve contro la Juventus di Roma. Nello stesso torneo successi per 4-0 dell’Alba sulla Lazio e per 2-1 del Roman sull’U.S. Romana.

MINOIA VINCE LA MILLE MIGLIA, ARPINATI IN OSPEDALE
Si conclude la prima edizione della Mille Miglia automobilistica, con percorso da Brescia a Roma, andata e ritorno. Vince la corsa, a conclusione dei 1.639 chilometri di gara, il milanese Nando Minoia, in coppia con Giuseppe Morandi, su una 665 Sport delle Officine Meccaniche. Ricoverato a Bologna il presidente della Federcalcio Leandro Arpinati, che si era cimentato nella Milla Miglia alla guida di un’Alfa Romeo, restando vittima di un’uscita di strada dopo pochi chilometri. I dottori lo tengono sotto osservazione a causa di una frattura al braccio destro, all’altezza del gomito, e di qualche linea di febbre.

ROMAN-BAGNOLESE 1-1
Reti: s.t. Parodi (B), s.t. Carpi (R).
Roman: Benzi; Contadini, Liberi; Isnaldi, Fosso, Carpi; Chiocchini, Andreani, Maddaluno, Bossi, Bonichi. All. Beki.
Bagnolese: Finizio; Zito, Piccolo; Apicella, Cassese, Tiburzi; Invorio, Parascandolo, Kargus, Parodi, Polisano.
Arbitro: Magliulo di Livorno.

LIVORNO-ALBA 3-2
Reti: 12’ Magnozzi (L), 44’ Heger (A), 55’ Scazzola (L), 59’ Heger (A), 76’ Scazzola (L).
Livorno: Lipizer; Vincenzi, Innocenti III; Giraldi, Pitto, Paolini; Scazzola, Innocenti II, Palandri, Magnozzi, Silvestri.
Alba: Ballante; Mattei I, Bianchi II; Gianelli, Ziroli, Delle Fratte; Battilana, Heger, Degni, De Gregori, Mazzi. All. Piselli.
Arbitro: Tura di Padova.

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name the Sport