IL NOSTRO 1927. Alba e Fortitudo preparano amichevoli di lusso

Alba Fortitudo amichevoli

MARTEDÌ 15 MARZO 1927. Alba e Fortitudo preparano una serie di amichevoli per la parte finale della stagione. “L’Impero” fornisce l’indiscrezione che le due squadre romane dovrebbero giocare ad aprile tre incontri internazionali: la formazione biancoverde se la vedrà con una rappresentativa boema e una brasiliana mentre la squadra di Borgo Pio affronterà gli svizzeri del Lugano. Più dettagliate le informazioni in mano a “Il Messaggero”: si parla di un’imminente amichevole infrasettimanale della Fortitudo con la Pro Vercelli, successiva all’ultima gara di campionato, prevista per domenica 20 marzo, a Roma, contro il Milan. Si lavora poi a un derby da giocare la domenica successiva, 27 marzo, tra Alba e Fortitudo.

GIÀ SI LAVORA A CAMPO TESTACCIO
L’Alba dovrebbe giocare altre amichevoli con il Livorno (3 aprile), una squadra ungherese (10 aprile) e una selezione brasiliana (17 aprile, nel giorno di Pasqua). Anche “Il Messaggero” dà notizia di una sfida tra Fortitudo e Lugano. Il calendario delle amichevoli di Alba e Fortitudo verrà poi stravolto a causa della partecipazione alla Coppa Coni, che terrà ancora molto impegnate, fino a luglio, le due squadre della Capitale.

Il quotidiano romano, nella sua pagina sportiva, racconta in poche righe un particolare importantissimo per il futuro sodalizio romanista: «La Fortitudo – si legge nell’edizione del 16 marzo 1927 – sta alacremente ultimando la preparazione del proprio campo al Testaccio, che riuscirà un’operazione grandiosa e degna di Roma». Il mitico campo di gioco dell’A.S. Roma sarà completato nell’autunno del 1929.

L’ALBA SPERA ANCORA NELLA SALVEZZA
Per quanto riguarda il campionato “L’Impero”  pone l’accento sulla situazione dell’Alba, a rischio retrocessione a una giornata dalla conclusione del torneo: «L’Alba a Verona ha perso contro l’Hellas scesa in campo decisa a vincere senza tanti virtuosismi – scrive “L’Impero” – tale sconfitta pone l’Alba in critiche condizioni, buon per lei che il Brescia abbia perso così che ogni speranza non è svanita. Dai resoconti apprendiamo che l’Alba ha dimostrato netta superiorità di giuoco e di stile, ma non di rendimento. Al solito la prima linea non segna i punti, manca l’uomo di classe che concluda le azioni in area di rigore».

Nella giornata di oggi festeggia il ventottesimo compleanno Corrado Scocco della Fortitudo. Buon rincalzo per la linea mediana, farà parte anche della Roma, nel suo primo anno di vita, pur giocando pochissimo.

Nella foto: Campo Testaccio negli anni Trenta.

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name the Sport