IL NOSTRO 1927. Foschi e Ferraris tornano a Roma. Auguri a Pastori

Foschi Ferraris

LUNEDÌ 21 FEBBRAIO 1927. Rientrano a Roma, dopo l’impegno della nazionale a Milano contro la Cecoslovacchia, Attilio Ferraris (nella foto) e Italo Foschi, rispettivamente capitano e presidente della Fortitudo-Pro Roma. Il primo è rimasto tra i rincalzi azzurri per decisione del commissario tecnico Augusto Rangone, mentre il secondo ha assistito al match in qualità di consigliere della Federcalcio.

La Figc fa anche sapere che domenica 27 febbraio il massimo campionato (la Divisione Nazionale) sarà ancora fermo per dare spazio alle partite di Coppa Italia. Da calendario l’Alba-Audace è attesa da un impegno sul campo della Vigevanesi mentre il Roman deve giocare in casa della Sestrese.

IL COMPLEANNO DI RENATO PASTORI, FUTURO GIALLOROSSO
In quel 21 febbraio di 90 anni fa compie 9 anni un bambino romano di nome Renato Pastori. Diventerà calciatore professionista alla fine degli anni Trenta nella “rinata” Alba per poi giocare da terzino anche nella Roma per un biennio, durante la Seconda Guerra Mondiale, e vincendo da titolare il Campionato Romano 1944-45. Nel corso della sua carriera militerà pure nel Brindisi, nel Lecce, nel Padova, nel Bologna, nella Salernitana, nella Pro Patria e nell’Empoli.

Corriere dello Sport 1927

Una caricatura di Fulvio Bernardini sul Corriere dello Sport del 21 febbraio 1927

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name the Sport