IL NOSTRO 1927. Amichevole di lusso tra Fortitudo e Ungheria

Fortitudo Ungheria

VENERDÌ 21 GENNAIO 1927: Ufficializzata per domenica 30 gennaio un’amichevole di lusso tra la Fortitudo e una selezione dei migliori calciatori ungheresi del nostro campionato. Annunciata, tra gli altri, la presenza dei giocatori della Juventus campione d’Italia Jozsef Viola (mediano di 31 anni che funge anche da allenatore dei bianconeri) e Ferenc Hirzer (nella foto il bomber della nazionale ungherese, capocannoniere del campionato italiano 1925-26 con 35 reti in 26 presenze).

POLEMICA CON LA GAZZETTA DELLO SPORT
In città, tra gli addetti ai lavori capitolini, si sparge la voce che, nonostante quanto trapelato il giorno precedente dalla Federcalcio, domenica 23 gennaio il campionato si disputerà regolarmente. Il quotidiano L’Impero “punzecchia” per questo motivo i giornali del nord e soprattutto la “rosea”, ovvero la Gazzetta dello Sport, definendo una «frescaccia» la notizia dello stop ai tornei. In realtà “il granchio” è preso proprio dal quotidiano romano perché il weekend calcistico, alla fine, sarà davvero riservato soltanto ai recuperi di incontri rinviati o sospesi.

L’ARBITRO INGLESE CHE SARÀ ALLENATORE E PROMOTER DI BOXE
Annunciato infine l’arbitro della sfida Svizzera-Italia del 30 gennaio: è l’inglese Albert James Prince-Cox, 37 anni, che aveva diretto la sfida tra elvetici e azzurri del 9 maggio 1926, in occasione dell’esordio in nazionale di Attilio Ferraris. Negli anni Trenta Prince-Cox diventerà anche allenatore del Bristol Rovers (dal 1930 al 1936) e del Gloucester City (dal ’38 al ’40),  con un curioso intermezzo come promoter pugilistico (dal ’36 al ’38).

Bristol Rovers

Albert Prince-Cox premiato ai tempi in cui allenava il Bristol Rovers

 

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name the Sport